Quante siamo?

Uno dei vari obiettivi che mi ero posta con Mommit (a proposito: grazie, grazie davvero…) riguardava anche una specie di censimento: mi sarebbe piaciuto fare la conta dei blog delle mamme. Sì, insomma, la cosa è un po’ complicata, perchè la mia intenzione sarebbe quella di recensire proprio i blog, mettere la copia di schermo di ciascun blog, qualche informazione sull’autrice, interviste, ecc…

Però una sola vita obiettivamente non credo mi possa bastare. Per questo ho chiesto aiuto a Jolanda, che tutti conosciamo per Filastrocche.it e Blogmamma.com (e un altro migliaio di lavori) e le ho chiesto se mi ‘prestava’ Mammacheblog. Praticamente mi son detta: inutile rifare daccapo una cosa che già esiste, soprattutto perchè siamo tutte nello stesso campo. E quindi, grazie a Jolanda, ora questo censimento si potrebbe anche fare.
Voi siete d’accordo?

La mia idea è quella di registrarsi tutte su Mammacheblog (io sono già registrata da un annetto) e usufruire dei servizi gratuiti della piattaforma, che: può contare quante siamo, e nello stesso tempo dare visibilità ai nostri contenuti, visto che propone anche le notizie dai blog e seleziona i migliori blog della settimana. Che ne dite?

Nel frattempo, per fare in modo che questa conversazione non resti fine a se stessa, ma porti a un risultato concreto (ovvero la produzione di un documento in carne ed ossa), ho pensato anche di contattare alcune associazioni o portali gestiti da donne per le donne. Quindi nei prossimi giorni inizierò ad inserire i loro banner in una pagina di ‘sostenitori‘, per creare un vero e proprio osservatorio.

Il mio obiettivo, come ho già detto, è che associazioni, centri media, concessionarie e aziende diventino firmatarie del nostro documento di autoregolamentazione, accettando dunque le proposte che faremo e accettando il nostro codice di etica professionale. (Son sempre otiimista, io. Ehm…)
Ce la faremo, vero? E’ un obiettivo che condividiamo?

Il tutto, manco a dirlo (ma lo voglio dire lo stesso) è aggratis e senza fini di lucro. Non mi pareva il caso di parlare di codici di autoregolamentazione e mettere la pubblicità dove ancora si cerca di darle un senso :D
Siete d’accordo?

Chi volesse registrarsi può farlo su: http://www.mammacheblog.com.